L’associazione culturale Bravi Ragazzi, attraverso il Festival Elementi Sotterranei, si pone diversi obiettivi, il primo tra tutti è quello di far conoscere ed apprezzare il valore di una forma d’espressione giovanile quale l’arte urbana, street-art o graffiti-writing, spesso confusa con il vandalismo.

Vuole promuovere la cooperazione tra gli artisti presenti al festival nella realizzazione delle opere, al fine di ottenere sia un risultato di alta qualità visiva ma soprattutto per favorire lo scambio di diversi punti di vista legati alla tecnica e alle idee, quasi a proporre un dibattito aperto di fronte a un muro, come matrice e supporto di un salotto culturale.

Gemona del Friuli è strettamente legata al terremoto del 6 maggio 1976, la sua ricostruzione ha visto cemento armato grigio e possente fuori dalle porte del centro cittadino. I Bravi Ragazzi puntano alla decorazione urbana della Gemona ricostruita e alla riqualificazione e valorizzazione di alcune delle aree degradate.

Dal 2006, i soci dell’Associazione stimolano, specialmente tra i giovani, discussioni su tematiche di particolare rilevanza sociale, ambientale e di attualità in modo tale da migliorare e intensificare, in una logica di cittadinanza attiva, i rapporti tra gruppi, artisti e associazioni presenti sul territorio.

Il traguardo, nel futuro, sarà quello di affermare il Festival Elementi Sotterranei quale punto di riferimento nel panorama delle arti urbane italiano e internazionale.