L’associazione Bravi Ragazzi, organizzatrice del festival, presenta “Station“, dal 1° al 3 Maggio, durante il quale cinque artisti – Bonzai (Londra), Soda (Londra), Boost (Milano), Scarpa e Kerotoo (Gemona del Friuli) – dipingeranno dalle 10 ogni giorno, i muri del sottopasso interno alla stazione di Via Roma che collega le banchine dei binari. Tre giornate per vedere all’opera gli artisti in ogni fase di realizzazione dei murales. Sabato 2 maggio, all’interno dei Festeggiamenti del primo maggio di Campagnola a Gemona, appuntamento alle 15.30 con il laboratorio didattico GUERRILLA STENCIL, sono tutti invitati a portare magliette e vecchi oggetti per ridargli nuova vita personalizzandoli con gli stencil.

A seguire COLORACI ESX: chi meglio dei bambini può dare colore al logo di quest’anno? I più piccoli saranno chiamati a dipingere i puppets, che riprendono i murales realizzati nelle ultime edizioni del festival, e formano l’immagine di Elementi Sotterranei X. Alla fine dei lavori, saranno premiate le realizzazioni migliori con uno spazio dedicato sul sito elementisotterranei.net.

L’intero programma di sabato due maggio all’interno della Festa di Campagnola, è realizzato a cura dei Bravi Ragazzi in collaborazione con il Comitato di Borgata di Campagnola.

 

 

In serata, dalle 21.30, spazio alla musica con I Ragazzi del Commissariato: band giovane, che riuscirà a trascinare il pubblico in una grande festa dove il motto principale è ballare e lasciarsi andare a ritmi semplici e incalzanti. I Ragazzi del Commissariato suonano brani propri, e la loro musica è uno stile che mescola reggae, blues, soul, dub e funky in un’unica frizzante pachanga.

La serata proseguirà con una band in arrivo direttamente dalla Sicilia, gli Ipercussonici, “suoni antichi per musica futura”. L’energia trasformativa del vulcano in eruzione pervade nel profondo l’incredibile suono della band nata nel 2002 a Catania, in cui strumenti antichi come marranzani, didjeridoo e tamburi si fondono a creare esplosive sonorità ultramoderne attraverso il sudore e l’emozione di 5 musicisti dalla formazione poliedrica.

Gli Ipercussionici sono da sempre schierati a sostegno di importanti cause civili, sociali e ambientaliste, il loro singolo Mururoa viene usato nel 2011 da Greenpeace per contribuire alla campagna referendaria contro il ritorno del nucleare in Italia, mentre nel 2012, ospiti sul palco montato davanti al Palazzo di Giustizia di Catania per il ventennale della strage di Capaci, presentano una personalissima rivisitazione di Quannu Moru, Faciti ca nun Moru di Rosa Balestrieri, il cui video è dedicato a tutti quelli che continuano a vivere lottando contro le mafie.

I prossimi appuntamenti musicali, che faranno da colonna sonora a tutto Elementi Sotterranei X, sono per il 29 maggio alle 21 in Corte del Centrale (via Bini,) con i concerti dei Poliedrici e Mole Moon Walktet. Si prosegue poi il 5 giugno dalle 21 alla Palestra I.S.I.S. di Via Praviolai, con Shanti Powa Orchestra, Raphael, Fleck & Mistafire. Il 6 giugno, sempre alle 21 in Palestra, si esibiranno Wooddrops, Maci’s Mobile, General Levy & Bonnot. Info e programma: www.elementisotterranei.net

 

StationFronte