Foto Alice BL Durigatto

Lo scorso 28 Febbraio il Centro Socio Riabilitativo Educativo di Gemona del Friuli ha compiuto 30 anni. Era infatti il 1983 quando, per la prima volta negli spazi dell’allora Scuola Elementare di Campo Lessi, si aprivano le porte di quella struttura che per tre decenni si è proposta di offrire un supporto quotidiano alle persone con disabilità del gemonese e alle loro famiglie.

Da allora per circa 220 giorni all’anno, aprendo settimanalmente dal lunedi al venerdi dalle 8:30 alle 16:00, il CSRE ha proposto esperienze educative e interventi di assistenza con l’obiettivo fondamentale di promuovere l’autonomia e valorizzare l’espressione delle notevoli potenzialità presenti nelle persone che lo frequentano.

Ad oggi gli operatori, in parte dipendenti dell ASS n’3, in parte soci della Cooperativa Itaca, lavorando in modo integrato con gli altri Servizi Territoriali e Dipartimenti dell’ Azienda Sanitaria (in particolare con il Servizio Sociale dei Comuni, il Distretto Sanitario e il Dipartimento di Salute Mentale) si attivano per rispondere ai bisogni di circa trenta persone con disabilità, dai 18 ai 55 anni di età, residenti a Gemona e nei comuni limitrofi.

Da sempre il Centro Diurno di Gemona ha cercato di proporsi come un luogo aperto, propositivo e capace di intrecciare rapporti di collaborazione con le realtà del proprio territorio ed è grazie a questi legami, in particolare con il Circolo Culturale Ricreativo di Campo Lessi che la ricorrenza del trentennale viene celebrata nell’ambito della manifestazione più significativa della borgata nella quale è situato il CSRE.

Il programma per domenica 28 Aprile 2013 presso l’area dei festeggiamenti della Sagra di S. Marco a Campo Lessi di Gemona del Friuli viene qui elencato:

ore 10:30 Apertura festeggiamenti per il trentennale del Centro Diurno per persone con disabilità, a seguire inaugurazione della mostra fotografica dal titolo “Impronte nel cemento, una storia di abilità” sulle attività del centro a cura del fotografo Alice BL Durigatto (Associazione Culturale Bravi Ragazzi) e apertura mercatino dei lavori realizzati nei laboratori di attività manuali del CSRE

ore 11:00 “I vin fat trente” testimonianza su trent’anni di progetti, interventi, esperienze in favore delle persone con disabilità. Interverranno Piera Calderini e Roberto Foglietta, educatori che dal 1983 hanno avviato il centro diurno ed altri operatori attualmente in servizio presso il CSRE.

ore 12:00 Stuzzichino e aperitivo proposto dai ragazzi e dagli operatori del CSRE nell’ambito del “Progetto Good Food”.

 

Foto Alice BL Durigatto