BR_Leggenda del Druido di Dogna

I Bravi Ragazzi Done e Kerotoo insieme a Macross hanno rappresentato la leggenda del Druido di Dogna per l’evento “Dogna in scena” ad Agosto.

A Dogna ancora si narra delle profezie lasciate da un oscuro veggente di qualche secolo fa.
Era chiamato Juan Toni Neri, viaggiava coperto da una palandrana nera e con il capo coperto da un cappellaccio dalla larga banda nera.
Giungeva da non si sa dove e non si sa dove poi andò. Dietro di sé lasciò questi ricordi legati alla fine del mondo che avverrà quando le donne si vestiranno come gli uomini, i bambini si muoveranno senza mai toccare terra, gli esseri umani saranno così pochi nel mondo, che le persone, per trovare conforto, abbracceranno i ceppi degli alberi, la Val Dogna sarà tutta coperta di cemento e gli uomini saranno in grado di volare.
Strane coincidenze che legano queste visioni al Ragnarokkr (la fine del mondo e la sua decadenza) germanico, e più ancora ai Veda (Testi sapienziali dell’antica India) dove troviamo molte conferme al racconto di Juan, grande veggente, oppure uomo di grande conoscenza che trascorreva per il mondo, a stupire i villaggi e le contrade, oppure umile visionario e narratore di vividi sogni.

Bè, i Maya gli fanno un baffo!!